Con le pinne, fucile ed occhiali....

Per chi si stesse domandando se in questa vacanza abbia vinto io o le immersioni dico subito che, dopo questo viaggio, sono diventata....PALOMBARA BREVETTATA!

Esplorare il mondo sommerso è stato bellissimo....naturalmente per quello che il mio Open Water Dive mi permette :-)

Il corso è durato 3 giorni, tra teoria, pratica in piscina, pratica in mare (con accesso al mare dalla spiaggia di Shark's Bay) e i test.

Davvero una bella esperienza, sono contenta che alla fine ho accettato l'invito di Claudio a provare. E poi, obiettivamente, non è che Sharm El Sheikh sia proprio un posto di vacanza adatto al me. 40 km di asfalto tempestati da mega alberghi e villaggi per turisti, non c'è un granchè da fare o da vedere....anzi, sulla superficie terrestre, non c'è proprio nulla da vedere.

 

Naama Bay (il centro) è piena di locali notturni tipo Hard Rock, Buddha Bar o Pacha, e poi moltissimi RUSSI che vengono a farsi qui le vacanze. Sembrano usciti da un telefilm degli anni 70. Un sacco di famigliole e di belle ragazzette in cerca di avventure da raccontare poi al loro ritorno. Pare però (a detta del nostro istruttore) che solo gli egiziani riescano a farle perdere la testa :-)

 

Sott'acqua mi sono divertita moltissimo, anche se, nonostante i miei 3 strati di mute, un po' di freddo l'ho sofferto nei 22° del Mar Rosso.

 

Non conosco il nome di tutti i pesci che abbiamo visto, ma i più belli me li ricordo, il pesce Leone, Napoleone, Istrice e tanti tanti altri.


Scrivi commento

Commenti: 0