Uno spensierato pomeriggio

Era uno spensierato pomeriggio quello di ieri....mi trovavo in libreria (uno dei miei posti preferiti) e cercavo un libro da regalare ad una amica che la sera stessa avrebbe festeggiato il suo compleanno.

Ero così contenta mentre leggevo i quarti di copertina e seguivo le scritture con l'indice della mano destra, dall'unghia accuratamente laccata di rosso fuoco.

 

Ero così fiera di quella mano così curata e di quello smalto....anche se mi rendevo conto che era un po' ....come dire....FORTE!


Ero così spensierata ed allegra...che non mi sono resa conto di aver preso tra le mani, dalle bellissime unghie rosse, quel libro....che mi ha rovinato il resto dello spensierato pomeriggio.

Ma dico io....non basta affrontare con coraggio e decisione tutti i giorni della vita con una taglia seconda di reggiseno...no...ci si mettono di impegno per rovinarti anche il dopo.....la vita eterna.

 

**Senza tette non c'è paradiso** di Gustavo Bolivar Moreno

 

Non è possibile, non ci credo che anche nell'aldilà ci siano limiti e restrizioni a seconda delle tue misure......ed io che pensavo che con una seconda taglia l'inferno lo stessi già vivendo nell'aldiqua.


Di cosa parla il libro? Non lo so ero troppo sconvolta che, mentre tentavo di leggere il quarto di copertina, le lettere hanno iniziato a roteare insieme alle rossissime unghie ed io......non ci ho più capito più nulla.

 

Alla mia amica TETTONA ho regalato una maglietta! E vaff@anculo allo spensierato pomeriggio in libreria....ECCO!


Scrivi commento

Commenti: 0