Film, popcorn e patatine

Prendete una scodella capiente (quanto mi piace la parola scodella) e versateci dentro una confezione di patatine fritte e la stessa quantità di popcorn caldi appena fatti. Avete mai provato a mangiare insieme popcorn e patatine? No?! Fatelo, impazzirete.

Adesso riempitevi un bicchiere di Pepsi gelata e scegliete quali tra questi film, tutti ambientati tra gli anni 40 e 60, volete vedere.

 

Cadillac Records

Film del 2008 scritto e diretto da Darnell Martin che ripercorre l'ascesa e il declino della Chess Records, casa discografica di Chicago fondata da Leonard Chess (interpretato dal magnifico Adrien Brody), che tra gli anni cinquanta e sessanta portò al successo molti artisti di blues, ma anche del soul e R&B come Chuck Berry, Little Walter, Muddy Waters ed Etta James (interpretata da una eclettica Beyonce), segnando un'epoca.

 

 

Quando l'amore brucia l'anima (Walk the Line )

E' un film statunitense che narra la storia del giovane cantante Johnny Cash, mito americano, e della sua turbolenta storia d'amore con June Carter Cash. Nel 1968 il chitarrista Johnny Cash deve fare un concerto nella prigione di Folsom ma prima, osservando una sega circolare, rievoca tutta la sua vita. 

The Majestic

Hollywood, anni cinquanta. Lo sceneggiatore Peter Appleton, inserito nella lista nera come comunista, perde il lavoro e dopo un incidente stradale si risveglia smemorato a Lawson, idilliaca e tranquilla cittadina californiana, che lo scambia per Luke Trimble, eroe di guerra che non aveva fatto più ritorno. Ancora stordito, Peter accetta quella nuova realtà, trova l'amore corrisposto e restaura con il padre Harry il cinema Majestic, ma la verità è pronta a venire a galla. Peter infatti riconquista la memoria e... 


Dream Girls

La storia della frenetica corsa verso il successo delle Dreamettes, un trio di cantanti afroamericane, ispirate alle vere Supremes, gruppo nel quale cantava Diana Ross, che decretarono il trionfo della black music nel panorama USA degli anni sessanta e anni settanta.

Pleasantville

David e sua sorella vivono, in una città californiana negli anni novanta, una complicata vita familiare che li porta a reagire in modi differenti: Jennifer si concentra su valori superficiali mentre David si chiude in sé stesso passando la giornata a guardare la televisione, e in particolare "Pleasantville", sitcom degli anni cinquanta.

Dopo aver rotto il telecomando durante un litigio, compare un tecnico di televisori che offre ai fratelli un nuovo telecomando che li catapulterà nel mondo di Pleasantville, facendoli diventare Bud e Mary Sue Parker, i  figli della famiglia protagonista della sitcom. I ragazzi vivono ora nell'aprile del 1958, in un'allegra cittadina in bianco e nero, stereotipo del sogno americano: a Pleasentville tutto è ordinato, il clima è sereno e il termometro è fisso sui 25C°, tutti sono cordiali e rispettosi, ma... 

Great balls of fire

Nel 1956 dalla Louisiana, il giovane pianista Jerry Lee Lewis si trasferisce a Memphis nel Tennessee per un'audizione con il manager Sam Phillips, fondatore della Sun Records ed ex impresario di Elvis Presley.

Immediatamente scritturato, Lewis ottiene un successo clamoroso con le sue canzoni e il modo di suonare il pianoforte, esaltando il pubblico giovanile, ma disgustando i benpensanti con una musica che giudicano "Satanica" impregnata di doppi sensi ed accompagnata da osceni movimenti delle anche.

A peggiorare la situazione il matrimonio, come terza moglie, di sua cugina (di terzo grado) tredicenne all'epoca delle nozze.

 

 

 

 

Sono tutti affascinanti film moderni che si riferiscono ad epoche passate, e se vi sono piaciuti i popcorn con le patatine, vi consiglio di ripetere questo tipo di serata perchè sono tutti da vedere.


Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    akari (giovedì, 23 ottobre 2014 10:22)

    Mi manca solo The Majestic. Ma recupero ;)
    Mr Hula Hoop invece non c'è perché? A suo tempo mi era piaciuto (però non l'ho rivisto anzi anche qui dovrei recuperare), forse è troppo vecchio?

  • #2

    Arianna Pand (lunedì, 27 ottobre 2014 20:37)

    Già è vero "Mr Hula Hoop"! Akari me ne stanno venendo anche altri in mente :) al prossimo post...