Taralli 'nzogna e pepe, ma senza sugna

PROCEDIMENTO: 40 min | COTTURA: 55 min | DIFFICOLTA': media

Taralli 'nzogna e pepe: INGREDIENTI

Per 15 taralli circa

500 gr. di farina 00

200 ml. circa di acqua a temperatura ambiente

10 gr. di lievito di birra fresco

6/7 cucchiai di olio EVO

2 cucchiaini rasi di sale

2 cucchiaini rasi di pepe (a seconda dei gusti)

250 gr. di mandorle (quelle sgusciate ma non sbucciate, con la pellicina marrone)

Taralli 'nzogna e pepe: PROCEDIMENTO

Per prima cosa ho tritato le mandorle già sgusciate (BIMBY: 6 secondi a velocità 7) lasciandone qualcuna intera per guarnire i taralli.

 

Ho sciolto il lievito in una tazzina con poca acqua a temperatura ambiente e la punta di un cucchiaino di zucchero, ho aggiunto nel boccale con le mandorle tutti gli altri ingredienti ed ho lavorato a velocità spiga per 4 minuti.

 

Dopo aver tolto dal boccale il composto ho iniziato a lavorarlo per fare i taralli. Per ogni tarallo ho fatto due serpentelli lunghi circa 15 cm e spessi come un dito. Li ho uniti all'inizio, arrotolati tipo treccia e poi li ho chiusi a cerchio decorandoli con delle mandorle intere.

Ho rivestito una teglia con la carta da forno, ce li ho messi sopra e li ho fatti lievitare per mezz'ora (1 ora in inverno quando fa più freddo).

 

Ho scaldato il forno a 200° e li ho infornati prima per 20/25 minuti poi, abbassando la temperatura a 150°/170°, per altri 30 minuti.

 

Non saranno certo i taralli 'nzogna e pepe che vendono sul Lungomare Caracciolo a Napoli, ma sono comunque molto buoni.


Scrivi commento

Commenti: 0