Storia delle calze all'inizio del XX secolo

Peccato che il Dr. Wallace Hume Carothers sia morto suicida nel 1937, appena 20 giorni dopo aver consegnato il brevetto per l'invenzione del secolo: il nylon.

E peccato che non abbia potuto vedere il successo della sua scoperta mentre lavorava all'industria chimica DuPont.

 

Il termine nylon deriva dalla parola "No-Run" (non smaglia), come i ricercatori avevano scelto di chiamare il loro prodotto. Dato che il settore pubblicità della DuPont non era convinto di questo nome continuò a cercare finché approdò al nome "Nylon". La ditta pubblicizzò la sua invenzione già a partire dal 1938 e mise in luce un suo possibile utilizzo per le calze da donna. Il 24 ottobre 1939 le prime calze di nylon fecero il loro ingresso sul mercato. Le 4000 paia di calze di nylon prodotte per eseguire il test di prova vennero vendute in sole tre ore. Solo dopo questa vendita di prova, il 15 maggio 1940 ebbe inizio la vendita ufficiale in tutto il Paese. Nei primi quattro giorni vennero venduti 4 milioni di paia di calze.

 

fonte: http://collant.ch/content/22-storia-delle-calze-seconda-parte

Immagine presa dal sito della DuPont. Una gamba di 10 metri che a Los Angeles pubblicizzava il nylon
Immagine presa dal sito della DuPont. Una gamba di 10 metri che a Los Angeles pubblicizzava il nylon

A dire il vero le calze si usavano anche prima di questa scoperta, ma erano realizzate in lana e in cotone, mentre agli inizi degli Anni Venti si potevano trovare calze di seta, ma erano decisamente costose e destinate ad una élite di persone.

Capite bene quindi come la scoperta rivoluzionò il mercato.

 

Con la guerra, le calze in nylon diventano difficili da reperire e così le più giovani optano per quelle corte, mentre le più audaci iniziano a truccarsi le gambe con il fard o dei prodotti appositi e simulano la cucitura sul retro con l'eyeliner.

E dopo il nylon, negli anni 50 inizia a prendere piede la Lycra che permette la produzione delle prime calze senza cucitura. Con l'avvento della Lycra, la calza diventa più aderente e resistente, migliorando sensibilmente la vestibilità e l'estetica.

 

La scoperta di questi tessuti sintetici trasformarono anche altri accessori, come i reggiseni, in prodotti democratici ed accessibili a tutti.


Scrivi commento

Commenti: 0