Reinventare un pasto con gli avanzi in frigo

Vi avevo già parlato qui della campagna alla quale sta partecipando Findus sull'ingente spreco alimentare che ci vede coinvolti e che ogni anno ci fa gettare nella pattumiera 49 kg di cibo.

Bhè, gli avanzi del pranzo non sono certo spazzatura e quando a volte apriamo il frigo e ci sembra di non avere nulla da cucinare, in realtà quello che mi manca è l'ispirazione, un'idea per creare un buon pasto non certo gli alimenti.

Mi viene sempre in mente lo spot pubblicitario con Joe Bastianich: "Routine 1 fantasia 0. Vai vai in frigo, non morde, vai!"

Questo post nasce da una vera conversazione e collaborazione con Findus su own your conversation

 

Sere fa, ad esempio, ho preso gli spaghetti avanzati del giorno precedente, delle uova e del parmigiano che ho sbattuto in un piatto, le ho mischiate agli spaghetti e infine ho messo tutto in padella con poco olio per fare una frittata di pasta, o come la chiamavo io da piccola, la pasta sfrittellata (ottima da gustare sia fredda che calda).

 

Questa ricetta mi ricorda le estati della mia infanzia nella casa in campagna dei nonni. Loro, che doveva badare a ben 6 nipoti di cui uno speciale, a pranzo cucinavano sempre fettuccine al pomodoro e la sera, la pasta sfrittellata.

Ci sono tantissime altre cose che si possono fare con gli avanzi. Con le verdure ad esempio si possono fare delle ottime torte rustiche, basta aggiungere della ricotta o altri formaggi, delle uova o dei pezzetti di prosciutto e avvolgere tutto in uno strato di pasta sfoglia o pasta brise'.

Un'altro consiglio che posso darvi per ridurre lo spreco alimentare è, per esempio, quello di non gettare i fiori delle zucchine che acquistiamo. Io li prendo, li lavo, li rompo in 2 o 3 pezzi con le mani e li aggiungo alle zucchine tagliate in rondelle e messe a cuocere in padella con un filo d'olio EVO per farne una frittata.

Oppure, meglio ancora, ci condisco la pasta con questa ottima ricetta molto estiva.

 

Li salto in padella con pomodorini, funghi, zucchine o melanzane, quando sarà tutto leggermente croccante tolgo dal fuoco, faccio raffreddare, aggiungo qualche fogliolina di basilico e della mozzarella tagliata a dadini, infine ci condisco la pasta appena scolata. In genere scelgo come tipo di pasta gli schiaffoni che, essendo molto grandi, si riempiono di condimento e rendono ogni boccone una vera goduria.

La pasta calda fonde leggermente la mozzarella che lega tutti gli ingredienti insieme, vi assicuro che è ottima.

 

Sapevi che alcuni cibi possono essere consumati anche oltre la data di scadenza?

Guarda lo specchietto riportato di seguito per contribuire a ridurre lo spreco alimentare.

Questo post nasce da una vera conversazione e collaborazione con Findus su own your conversation

Scrivi commento

Commenti: 0