Ricotta vegana con mandorle e anacardi

Adoro le mandorle e gli anacardi e sono sempre alla ricerca di ricette alternative e proteine "buone" per sostituire la carne. I cibi pronti che trovo nei supermercati al reparto bio e vegan non sempre sono gradevoli e soprattutto non mi fido al 100% di quello che ci mettono dentro.

 

PREPARAZIONE: 10 min + 24 ore di riposo | COTTURA: 20 min | DIFFICOLTA': bassa

ricotta vegana: INGREDIENTI per circa 400 gr

100 gr mandorle spellate (non tostate)

100 gr anacardi (non tastati)

900 ml di acqua

15 gr sciroppi di riso / miele

15 gr sale marino

30 gr succo di limone

ricotta vegana: PROCEDIMENTO BIMBY

La sera precedente ho messo le mandorle e gli anacardi in ammollo in circa 400 ml di acqua e li ho lasciati li tutta la notte (devono stare in acqua per almeno 8 ore). Successivamente ho sciacquato e scolato la frutta secca e l'ho messa nel boccale del bimby, ho aggiunto l'acqua e frullato per circa 3 min. a vel. 9. Deve risultare una bevanda senza grumi. Se necessario proseguire un altro minuto.

 

Ho poi aggiunto lo sciroppo/miele e il sale, 15 min. Varoma vel. mestolo (deve sobbollire).

Ho unito il succo di limone (da preferire all'aceto che qualcuno usa, perchè secondo me da un retrogusto non molto piacevole alla ricotta) e lasciato riposare nel boccale per 10 minuti.

 

A questo punto dobbiamo mettere la nostra non-ancora ricotta a scolare. Ho rivestito con una garza/canovaccio di cotone pulito il cestello del bimby, l'ho posizionato all'interno del boccale e ci ho versato dentro il composto ottenuto. L'ho lasciato sgocciolare fin quando si è raffreddato (di tanto in tanto andavo a svuotare il boccale dall'acqua in eccesso) e poi l'ho trasferito 

in frigo per altre 24 ore.

Ora che ho testato questo procedimento, ho comprato su Amazon delle fuscelle nelle quali lascio scolare il composto che poi prenderà la classica forma delle ricottine.

Puoi farle di sole mandorle, senza aggiungere ne sale ne miele e condirle in un secondo momento. E' molto versatile e puoi usarla sia per preparazioni dolci che salate. Ci ho condito la pasta, l'ho mangiata come secondo, insieme al pane e ci ho preparato dei dolci. Davvero buona.

 

ricotta vegana: PROCEDIMENTO senza BIMBY

 

Il procedimento è lo stesso, solo che userete un frullatore, un pentolino, un mestolo per girare e un colino o uno scolapasta per far sgocciolare il composto.

 

 Conserva la ricotta in frigo in un recipiente e consuma entro 4-5 giorni.