Ricotta vegana con mandorle e anacardi

Adoro le mandorle e gli anacardi e sono sempre alla ricerca di ricette alternative e proteine "buone" per sostituire la carne. I cibi pronti che trovo nei supermercati al reparto bio e vegan non sempre sono gradevoli e soprattutto non mi fido al 100% di quello che ci mettono dentro.

 

PREPARAZIONE: 10 min + 24 ore di riposo | COTTURA: 10 min | DIFFICOLTA': bassa

ricotta vegana: INGREDIENTI per circa 400 gr

100 gr mandorle spellate (non tostate)

100 gr anacardi (non tastati)

1 l. di acqua

15 gr sciroppi di riso / miele

15 gr sale marino

30 gr aceto di mele / pere

ricotta vegana: PROCEDIMENTO BIMBY

Ho messo nel boccale le mandorle, gli anacardi e l'acqua ed ho frullato 3 min. a vel. 9. Deve risultare una bevanda senza grumi. Se necessario proseguire un altro minuto.

 

Ho poi aggiunto lo sciroppo/miele e il sale, 15 min. Varoma vel. mestolo.

Ho unito aceto e lasciato riposare nel boccale per 5 minuti.

Poi ho di nuovo messo a cuocere 4 min. Varoma vel. mestolo.

 

A questo punto ho messo il cestello in un recipiente più capiente (una insalatiera), l'ho rivestito con un panno di cotone pulito e ci ho versato tutto dentro. L'ho lasciato sgocciolare fin quando si è raffreddato e poi l'ho trasferito in frigo per tutta la notte. Al mattino ho svuotato l'insalatiera dall'acqua in eccesso e ho rimesso la ricotta in frigo per il resto della giornata.

 

Ci ho condito la pasta, l'ho mangiata come secondo e insieme al pane. Davvero buona.

ricotta vegana: PROCEDIMENTO senza BIMBY

Mettere in un frullatore le mandorle, gli anacardi e l'acqua e frullare fin quando si formerà un liquido senza grumi. Mettere poi in un pentolino con lo sciroppo/miele e cuocere a fuoco vivo per circa 20 minuti mescolando sempre.

 

Spegnere il fornello, aggiungere l'aceto e lasciar riposare per 5 minuti. Riaccendere il fornello e, sempre a fuoco vivo, cuocere per altri 5 minuti mescolando di continuo.

 

A questo punto la ricotta va scolata di tutta l'acqua in eccesso e per farlo dovete mettere in un recipiente piuttosto grande un colino o uno scolapasta rivestito da un panno di cotone pulito.

Lasciare sgocciolare fin quando si raffredda, poi trasferitela in frigo per tutta la notte e il resto della giornata successiva, ricordatevi di svuotare di tanto in tanto l'insalatiera dall'acqua.


Scrivi commento

Commenti: 0