Purea di fagioli con alga wakame e cicoria ripassata al finocchietto selvatico

La cosa fondamentale per la riuscita di questa ricetta è una bella passeggiata in campagna alla ricerca di erbe selvatiche. Per raccogliere il finocchietto selvatico il periodo migliore è la primavera. Cresce in tutta Italia, anche nei climi più freddi quindi non sarà difficile trovarlo. Del finocchietto  si utilizzano i germogli, le foglie, i fiori e i frutti (impropriamente chiamati "semi"), in questo caso noi prenderemo le foglie. Se poi passeggiando troviamo anche del cipollotto selvatico siamo proprio fortunati e possiamo procedere senza altri indugi alla nostra ricetta. In caso contrario possiamo affidarci alle erbe essiccate che troviamo al supermercato o chiedere al fruttivendolo.

 

L'alga wakame ed i fagioli presenti, rende questa ricetta un piatto ricco di proteine ed amminoacidi essenziali.

PREPARAZIONE: 20 min | COTTURA: 30 min | DIFFICOLTA': bassa

purea di fagioli e cicoria ripassata: INGREDIENTI x 4 persone

PER LA PUREA DI FAGIOLI

2 scatole di fagioli già lessati e ben sgocciolati

1 cucchiaio di alga wakame essiccata

olio, sale e pepe bianco q.b.

 

PER LA CICORIA

circa 800 gr di cicoria lavata, pulita e lessata in acqua leggermente salata

1 peperoncino secco

1 spicchio di aglio

qualche ciuffo di finocchietto selvatico

cipollotto selvatico

basilico

capperi

sale e olio EVO q.b.

purea di fagioli e cicoria ripassata: PROCEDIMENTO

Per prima cosa ho messo le alghe wakame in un piccolo contenitore con dell'acqua per farle reidratare. Poi ho messo un po' di olio a scaldare con un pizzico di pepe in una padella e quando l'olio è diventato caldo, ci ho aggiunto i fagioli e li ho insaporiti per qualche minuto.

 

In un'altra padella ho messo dell'olio, uno spicchio di aglio in camicia, un peperoncino (regolatevi voi con la piccantezza) e le erbe aromatiche (finocchietto, cipollotto, capperi e basilico) raccolte questa estate a Ventotene e conservate sotto sale. Ho aggiunto la cicoria lessata in precedenza ed ho lasciato aromatizzare le verdure con le erbe e le spezie a fuoco lento per 10 minuti circa.

 

Ho preso poi le alghe wakame, le ho sciacquate sotto acqua corrente e le ho fatte  bollire un paio di minuti in un pentolino con un bicchiere di acqua.

 

Ho versato i fagioli in un mixer e li ho frullati bene bene, ho aggiunto le alghe e un po' di acqua di cottura di queste perchè la purea non deve essere troppo densa.

 

A questo punto sono pronta per l'impiattamento:

un paio di cucchiai di purea sul fondo (e due colpetti sotto al piatto per stenderla bene sulla base) ed un bel rotolino di cicoria ripassata al centro.

consigli per conservare le erbe selvatiche

Oltre ad essiccarle o congelarle, quello che potete fare per mantenere un gusto più fresco alle erbe aromatiche è conservarle sotto sale. Quello che vi occorre è del sale integrale a grana media e dei barattoli di vetro puliti. Lavate e mondate le verdure, mischiatele ad abbondante sale, riempite i barattoli e conservate per 6/8 mesi in un luogo fresco e al buio.


Cortesie per gli ospiti: il menu' vegan